domenica 19 dicembre 2010

Captain Beefheart (Don Van Vliet) - paintings



Captain Beefheart (pseudonimo di Don Van Vliet; 15 gennaio 1941 – 17 dicembre 2010)

Captain Beefheart & Magic Band - Electricity / Sure 'Nuff 'N' Yes I Do


Captain Beefheart (pseudonimo di Don Van Vliet; 15 gennaio 1941 – 17 dicembre 2010)
Il Capitano a Cannes nel 1968

Captain Beefheart - I'm Gonna Booglarize You


Captain Beefheart (pseudonimo di Don Van Vliet; 15 gennaio 1941 – 17 dicembre 2010)
Il Capitano nella sua versione pop funk commerciale

Captain Beefheart - My China Pig


Captain Beefheart (pseudonimo di Don Van Vliet; 15 gennaio 1941 – 17 dicembre 2010)

I don't wanna kill my china pig
No I don't
Uh man's gotta live
Uh man's gotta eat
Uh man's gotta have shoes t' walk out on the street
I don't wanna kill my china pig
Ell he was uh baby I want yuh t' see
I don't wanna kill my china pig
Well I used t' go t' school
With uh' little red box
'n I used to have m' pig go with me
We walked for blocks
I don't wanna kill my china pig
His tail curled five times in uh circle round
It's glazed
He's got uh slot in his back flowers grow
My china pig be uh quite uh show
I don't wanna kill my china pig
Woe no
My china pig
I got him by the snout
'n I takes him by the cuff
'n I whipped out m' fork
'n I poked at um
Three hairs laid out on m' floor
I remember my china pig
I fed the neighborhood
It was uh big neighborhood
Uh lot uh people liked my pig
One little girl used t' put her fingers in his snout
I put uh fork in his back
I didn't wanna kill my china pig

mercoledì 1 dicembre 2010

The Cure - Pornography


Anch'io sono stato ragazzo. Incerto su come pettinarmi, nell'attesa di essere raggiunto dalla calvizie, ingannavo il tempo cercando in qualche modo di tenermi lontano dalla pop music (ripensandoci, forse non è stato uno stile di vita azzeccato). Cercavo, come detto, senza avere le idee molto chiare. A un certo punto ho capito che Robert Smith era come Del Piero (o viceversa), tre anni buoni in partenza, seguiti da tre decenni a vivere di rendita.
Visto che sono in tema, approfitto per dire James Nesbitt ha torto. Perdere i capelli è molto meglio che conservarli e comporre "Friday I'm In Love" o fare un film con Rupert Grint. La prossima settimana parlerò del Governo.

Yo también fui chaval. Perdido en la incertidumbre sobre mi peinado, a la espera de llegar a la calvicie, engañaba el tiempo intentando, de alguna manera, mantenerme alejado del la música pop (pensándolo bien, puede que no haya sido el mejor estilo de vida posible). Intentaba, como dicho, sin tener las ideas claras. Llegó el día en que me di cuenta que Robert Smith era como Del Piero (o viceversa), tres tres años buenos al comienzo y, después, tres decadas viviendo de renta.
Aprovecho el tema para decir que James Nesbitt se equivoca. Perder el pelo es mucho mejor que conservar la melena y componer "Friday I'm In Love" o rodar una película con Rupert Grint. La próxima semana hablaré del Gobierno.

lunedì 15 novembre 2010

Michel Portal


Michel PORTAL (cl & bandoneon)
Bojan Z (p)
Bruno CHEVILLON (b)
Eric ECHAMPARD (dms)
Airelle BESSON (tp)
Sylvain RIFFLET (ts)

lunedì 1 novembre 2010

Ernesto Galli della Loggia s'è desto?

All'improvviso, Ernesto Galli della Loggia ha deciso di svegliarsi, con solo diciassette anni di ritardo. Quasi svegliarsi, diciamo, non è il caso di esagerare. Nel suo articolo odierno, sul Corriere, chiede una una presa di coscienza e una sterzata agli esponenti del PDL. Come se parlasse di un partito vero e non un semplice insieme di zelanti servitori del capo. Qualcuno gli chiederà mai conto di questa prolungata cecità volontaria? Una volta caduto mister B, sarà tra quelli che dichiareranno di essere stati critici fin dall'inizio?

Eugene Chadbourne - Your USA and My Face

sabato 23 ottobre 2010

Willem Breuker Kollektief - Hap Sap (1994)


Willem Breuker : alto saxophone
Alex Coke : saxophone & flute, piccolo
Hermine Deurloo : saxophone & harmonica
Andy Altenfelder : trumpet
Boy Raaymakers : trumpet
Bernard Hunnekink : trombone & tuba
Nico Nijholt : trombone
Lorre Lynn Trytten : violin
Henk de Jonge : piano & accordeon
Arjen Gorter : bass
Rob Verdurmen : drums

martedì 28 settembre 2010

Equipe 84 - 29 Settembre (Mogol / Battisti)


Seduto in quel caffè
io non pensavo a te....
Guardavo il mondo che
girava intorno a me...
Poi d'improvviso lei sorrise
e ancora prima di capire

(Questa canzone esaurì le scorte di rime in "e" della lingua italiana).

Ma passiamo pure ad un argomento più spassoso:

Oggi 29 settembre è il compleanno del raggiante “líder máximo” della repubblica centro mediterranea, evviva!
Per festeggiare l’evento Silvio nostro ha deciso di tenere un allegro discorso in parlamento. Un gioioso passaggio chiave per la prosecuzione della legislatura, infatti sarà seguito da un felice voto di fiducia, necessario per verificare, dopo la rottura con noioso Fini, l’esistenza in vita della spensierata maggioranza.
È di poche ore or sono la notizia dell’avvenuto passaggio di sette esultanti deputati dalla tediosa opposizione alla già menzionata gaudiosa maggioranza. Evidentemente non volevano perdersi la festa per la ricorrenza ed, inoltre, è importante evitare sorprese in questo cruciale e gaio snodo.
Solo sette giorni fa il giocoso centro-destra aveva salvato la testa dell’ex sottosegretario Nicola Cosentino, potentissimo e ilare politico campano accusato di essere in rapporti con la mai triste camorra: bastava gioiosamente impedire alla grigia magistratura di utilizzare le tristi intercettazioni ambientali in suo possesso, è stato fatto (la famiglia di Giancarlo Siani sentitamente ringrazia per la provvida scelta di tempo).
Potrà cosi proseguire la entusiasmante opera di Berlusconi, forse non avrà cambiato la faccia del paese, ma quella di Noemi Letizia sì:

Hoy 29 de septiembre es el cumpleaños del jubiloso “líder máximo” de la república centro-mediterránea, ¡viva!
Para festejar el evento Sílvio nuestro decidió dar un alegre discurso en el parlamento.
Un jocoso pasaje crucial para la prosecución de la legislatura, de hecho será seguido por un feliz voto de confianza, necesario para averiguar, tras la ruptura con el aburrido Fini, la existencia en vida de la risueña mayoría.
Hace pocas horas llegó la noticia de la mudanza de siete exultantes diputados desde la pesada minoría hacia la ya mentada gozosa mayoría. Evidentemente no querían perderse la fiesta por la celebración y, además, es importante evitar todo tipo de sorpresas en este decisivo y dichoso acontecimiento. Solamente la semana pasada el centro-derecha había salvado la cabeza del ex subsecretario Nicola Cosentino, potentísimo y divertido político de Campania acusado de tener relaciones estrechas con la nunca triste Camorra: bastaba con alegremente vetar a la aciaga fiscalía el empleo de las mustias grabaciones ambientales en su poder, se hizo (la familia de Giancarlo Siani agradece de todo corazón la elección de los tiempos).
Podrá, de esta forma, seguir el entusiasmante trabajo de Berlusconi, puede que no haya cambiado la cara del país, pero la de Noemi Letizia sí.

giovedì 16 settembre 2010

sabato 21 agosto 2010

Garibaldi fu ferito

Mi ero ripromesso di scrivere qualcosa in queste tre settimane di ferie, mancano solo due giorni e non ho ancora scritto neanche una linea.
Potrei parlare del mio argomento preferito, la calvizie, per esempio analizzare il fatto che in nessun luogo al mondo esista una statua dedicata all'alopecia -né un quadro- però non voglio cristallizzarmi, una volta di più, in questo ruolo. Certamente la rinuncia all'elemento strettamente autobiografico è qualcosa di sommamente sorprendente e generoso in un articolista dilettante.
Potrei parlare di come Silvio Berlusconi, grazie alla più ampia maggioranza della storia repubblicana, ha saputo lavorare per il bene comune, ma non lo farò. Non lo farò per pigrizia, non perché, come qualche maligno suggerisce, il primo ministro italiano abbia pensato a sistemare, come sempre, i suoi problemi e adesso si ritrovi in minoranza dopo aver cacciato i critici -timidi, peraltro- dal partito. Né parlerò dello stupore di questi ultimi, quando hanno saputo che l'unica alternativa all'espulsione consisteva nel superare il giudizio del collegio dei probiviri del partito stesso. Infatti, nessuno dei proscritti pensava di poter vivere tanto a lungo da vedere il giorno in cui il numero dei probiviri, seguaci di Berlusconi, fosse sufficiente a formare un collegio. Potrei parlare di come penso che la sinistra possa vincere le prossime elezioni anticipate, facendo leva sugli errori del governo di destra. Non lo farò semplicemente perché non lo penso. Non parlerò di tutto ciò, né di nulla, mi limiterò solamente a esporre una foto che può spiegare chiaramente la situazione di una nazione. Si tratta della foto della statua di Giuseppe Garibaldi, eroe nazionale per tutti tranne Umberto Bossi, a La Plata. L'immagine simboleggia l'Italia attuale e, curiosamente, è stata scattata nel paese dove risiede il maggior numero de cittadini di origine italiana, l'Argentina.

Me había prometido escribir algo en estas tres semanas de vacaciones, solo faltan dos días y todavía no me ha salido ni una linea.
Podría hablar de mi argumento preferido, la calvicie, por ejemplo analizar el hecho que en ningún sitio del mundo haya estatuas dedicadas a la alopecia -ni pinturas- pero no quiero fosilizarme, una vez más, en este rol. Bien es cierto que la renuncia al elemento estrictamente autobiográfico es algo sumamente sorpresivo y generoso en un articulista amateur.
Podría hablar de como Silvio Berlusconi, gozando de la más larga mayoría parlamentaria de la historia republicana, haya sabido trabajar para el bien de la comunidad, pero no lo haré. No lo haré por pereza, no porque, como algún maligno sugiere, el primer ministro italiano haya pensado solo en arreglar, como siempre, sus problemas y ahora se encuentre en minoría tras haber echado a los críticos -tibios, por cierto- de su partido. Ni hablaré del estupor de estos últimos, en cuanto supieron que la única alternativa a la expulsión consistía en superar el juicio del consejo de los "hombres rectos" del partido mismo. En efecto, ninguno de los proscritos pensaba poder vivir hasta llegar a ver el día en que los "hombres rectos", secuaces de Berlusconi, fueran en numero suficiente como para formar un consejo.
Podría hablar de como pienso que la izquierda pueda ganar las próximas elecciones anticipadas, haciendo hincapié en todos los errores del gobierno de derecha. No lo haré simplemente porque no lo pienso. No hablaré de todo esto, ni de nada, solamente me limitaré a colgar una foto que puede explicar con claridad la situación de una nación. Se trata de la foto de la estatua de Giuseppe Garibaldi, héroe nacional para todos menos Umberto Bossi, en La Plata. La imagen simboliza la Italia actual y, curiosamente, ha sido sacada en el país donde reside el mayor numero de ciudadanos de origen italiana, Argentina.

domenica 8 agosto 2010

George Best & Elton John


Uno dei due protagonisti della foto non ha fatto niente di significativo dopo il 1968, l'altro dopo il 1967.

Uno de los dos protagonistas de la foto no hizo nada de relevante después de 1968, el otro después de 1967.

mercoledì 21 luglio 2010

Moda

Si estende la moda: dopo l'esumazione dei resti di Ceausescu a Bucarest, a Torino chiedono il disseppellimento di quelli di DelPiero.

Se extiende la moda: tras la exhumación de los restos de Ceausescu en Bucarest, en Turín piden el desenterramiento de los de DelPiero.

domenica 11 luglio 2010

Mundial 2010: Finale


Netherlands 0 - 1 (E) Spain

A Clockwork Orange
Tras perder dos finales jugando, Holanda decidió perder la tercera dando patadas a diestro e siniestro, los amantes del fútbol seguirán guardando el recuerdo del equipo de 1974 y 1978: la versión 2010 mereció el olvido futbolístico.
España, fiel a su estilo, intentó no caer en las provocaciones e imponer su juego hasta el final, logrando un sufrido pero justo titulo.

Forlán, Balón de Oro del Mundial.

martedì 6 luglio 2010

Mundial 2010: semifinali

Uruguay 2 - 3 Netherlands

Cuando parecía que los uruguayos tenían el partido controlado, llegó la carambola holandesa.

sabato 3 luglio 2010

Mundial 2010: Quarti di Finale

Argentina 0 - 4 Germany
Paraguay 0 - 1 Spain

Alemania sigue y sigue creciendo, por sorpresa de quien escribe. Argentina encajó un gol tempranero, Maradona no entendió nada, y se acabó. Messi, mal. Charlize Theron, bien.

Paraguay fue un poco como Portugal, pero sin Cronaldo, entonces más peligrosa.

venerdì 2 luglio 2010

Mundial 2010: Quarti di Finale

Netherlands 2 - 1 Brazil
Uruguay (P) 1-1 Ghana

"De Kaap is oranje"
Hoy hemos visto que pasa a Brasil cuando va por detrás en el marcador, confusión.
Tampoco en el segundo enfrentamiento mundialista contra un equipo serio y habilidoso la canarinha pudo ganar (con Portugal fue 0-0). Dunga quiso construir un equipo prudente como el del 1994, pero sin tener la misma calidad en el mediocampo y en el ataque: Mazinho, Mauro Silva, Raí, Bebeto y Romario superan claramente a Gilberto Silva, Felipe Melo, Kaka (actual), Robinho y Luis Fabiano.

Weather Report - Black Market (live 1978)

martedì 29 giugno 2010

domenica 27 giugno 2010

Mundial 2010: ottavi di finale

Germany 4 - 1 England
Argentina 3 - 1 Mexico

La giornata odierna è stata condizionata da due gravi errori arbitrali, uno a favore della Germania l'altro dell'Argentina. Capello e Rosetti, a casa.

La jornada de hoy fue caracterizada por los errores arbitrales, uno a favor de Alemania el otro a favor de Argentina. Capello y Rosetti, pa' casa.

Pink Floyd - Several Species of Small Furry Animals Gathered Together in a Cave and Grooving with a Pict

venerdì 25 giugno 2010

Mundial 2010: quindicesima giornata

Korea DPR 0 - 3 Côte d'Ivoire
Portugal 0 - 0 Brazil
Switzerland 0 - 0 Honduras
Chile 1 - 2 Spain

España ya está en octavos como campeona de grupo.
También Chile sigue.

Spring Heel Jack & John Tchicai - An Insolent Noise


John Tchicai bass clarinet and vocals,
Orphy Robinson vibraphone,
John Edwards bass,
Tony Marsh drums,
John Coxon electronics,
Ashley Wales electronics

giovedì 24 giugno 2010

Mundial 2010: quattordicesima giornata

Paraguay 0 - 0 New Zealand
Slovakia 3 - 2 Italy
Denmark 1 - 3 Japan
Cameroon 1 - 2 Netherlands

La buona notizia è che l'Italia non verrà umiliata negli ottavi, la cattiva è che non si vede all'orizzonte un ricambio generazionale in grado di portare ad un livello dignitoso la nazionale. Ora che gli azzurri sono diventati ex campioni del mondo, si può fare un bilancio. L'Italia del 2006 è durata solo un mese, come la Grecia del 2004: il crollo delle prestazioni dei protagonisti è cominciato il giorno dopo la vittoria finale, nessuno a più saputo ripetersi agli stessi livelli. Eppure, per gratitudine o per paura di cambiare, si è continuato a puntare sugli stessi uomini chiave per quattro anni. Il risultato è sotto gli occhi di tutti, il peggior mondiale della storia del calcio italiano.

La Nuova Zelanda esce imbattuta ma senza aver provato a vincere l'ultima partita.
Sorprendente Giappone.

La buena noticia es que Italia no será humillada en octavos, la mala que no se vislumbra un recambio generacional capaz de devolver la selección a un nivel digno.
Ahora que los azzurri han pasado a ser ex campeones del mundo, se puede trazar un balance. La Italia de 2006 duró el espacio de un mes, como la Grecia de 2004: el desplome de los protagonistas empezó el día después la victoria final, nadie supo repetirse a los mismos niveles. Pero, por gratitud o por miedo al cambio, se siguió insistiendo con los mismos mimbres por cuatro años. Ahora todos pueden ver el resultado, el peor mundial de la historia del fútbol italiano.

Nueva Zelanda quedó eliminada e invicta, pero ni intentó ganar en el ultimo partido.
Sorprendente Japón.

mercoledì 23 giugno 2010

martedì 22 giugno 2010

Mundial 2010: dodicesima giornata

Mexico 0 - 1 Uruguay
France 1 - 2 South Africa
Greece 0 - 2 Argentina
Nigeria 2 - 2 Korea Republic

Uruguay e Messico a sorpresa non pareggiano, così la Francia può completare il proprio suicidio.
Maradona decide di far giocare Messi tutti i novanta minuti, la Grecia no ha molta voglia di provarci e la Corea del Sud ne approfitta passando agli ottavi con un pareggio.

Uruguay y México sorprendentemente no empatan, así Francia puede completar su suicidio.
Maradona decide que Messi juegue los noventa minutos, Grecia no tiene muchas ganas de intentarlo y Corea del Sur pasa a octavos con un empate.

Sigla "Mai dire Gol 95/96"

lunedì 21 giugno 2010

Mundial 2010: undicesima giornata

Portogallo - Corea del Nord 7-0
Cile - Svizzera 1-0
Spagna - Honduras 2-0

Il Portogallo distrugge la Corea del Nord. Gol di Simao e Tiago (2). CRonaldo, dopo il suo ininfluente gol, è stato divorato dai dubbi: usale le dita della mano sinistra o del piede destro per tenere la contabilità del risultato?
Il Cile prosegue col proprio lavoro, gioco e vittoria minima contro la Svizzera.
La Spagna domina (in maniera meno brillante che nell'esordio con la Svizzera), segna e, una volta assicurata la vittoria, risparmia energie. Jesús Navas batte tutti i record di cross inutilizzabili dalla fascia destra.

Portugal destruye a Corea del Norte. Goles de Simao y Tiago (2). CRonaldo, tras su intrascendente gol, fue devorado por las dudas: ¿añadir los dedos de la mano izquierda o del pié derecho para tener la contabilidad completa del marcador?
Chile sigue a lo suyo, juego y victoria por la mínima contra Suiza.
España domina (menos brillante de lo que fue contra Suiza), marca y, una vez asegurada la victoria, ahorra energías. Jesús Navas bate todos los récords de centros inutilizables desde la banda derecha.

domenica 20 giugno 2010

Mundial 2010: decima giornata

Slovacchia - Paraguay 0-2
Italia - Nuova Zelanda 1-1
Brasile - Costa d'Avorio 3-1

Paraguay non scherza per niente e liquida la Slovacchia.
Mi sono sbagliato credendo di vedere segnali di miglioramento, o per lo meno di buona volontà e grinta, nel gioco degli Azzurri contro il Paraguay. Per questa selezione italiana la mediocrità è un traguardo troppo ambizioso. Nuova Zelanda e Italia stavano geograficamente e calcisticamente agli antipodi, la seconda cosa non si può più dire da questa sera.
Il Brasile comincia a carburare, Kaká più vivo (e addirittura espulso), Luís Fabiano mortifero e fantasioso, fino al punto di regalarci un doppio controllo di mano in occasione del secondo gol. Dimenticati in panchina troppo a lungo Romaric e Gervinho.

Paraguay no quiere bromas y liquida a Eslovaquia.
Me equivoqué creyendo ver señales de mejoría, o por lo menos de buena voluntad y garra, en el juego de los Azzurri contra Paraguay. Para este combinado italiano la mediocridad es un objetivo demasiado ambicioso. Nueva Zelanda e Italia estaban geográfica y futbolisticamente a los antípodas, lo segundo ya no se puede decir a partir de la tarde de hoy.
Brasil empieza a carburar, con un Kaká más vivaz (e incluso expulsado), Luís Fabiano mortal y fantasioso, hasta el punto de regalarnos un doble control con la mano en la jugada del segundo gol. Olvidados en el banquillo demasiado tiempo Romaric y Gervinho.

sabato 19 giugno 2010

Mundial 2010: nona giornata

Olanda - Giappone 1-0
Ghana - Australia 1-1
Camerun - Danimarca 1-2

Olanda, con la legge del mimo sforzo, approfittando di un errore del portiere nipponico (Mishima andrà a visitarlo in sogno per dargli alcuni suggerimenti), inanella la seconda vittoria consecutiva e passa agli ottavi.
L'Australia salva l'onore e difende, con un uomo in meno, un pareggio. Anche qui, tanto per cambiare, grave errore del portiere, quello ghanese, sul gol dei Socceroos.
Divertente partita per chiudere la giornata; i giocatori danesi sono prodighi di assist per gli attaccati propri e avversari, più ai primi, per loro fortuna. Camerun eliminato.

Holanda, merced a la ley del mínimo esfuerzo, aprovechando el error del portero nipón (Mishima le visitará en sueño para darle algunos consejos), encadena su segunda victoria consecutiva y pasa a octavos.
Australia salva el honor defendiendo, con un hombre menos, un empate. También aquí, ya es la tónica de la competición, error grave del cancerbero, el de Ghana, para el gol de los Socceroos.
Partido divertido para serrar la jornada, los dadivosos jugadores daneses entregan asistencias a los delanteros propios y contrarios, más a los primeros, afortunadamente. Camerún eliminada.

Joe Lovano & Hank Jones

venerdì 18 giugno 2010

Mundial 2010: ottava giornata

Germania - Serbia 0-1
Slovenia - USA 2-2
Inghilterra - Algeria 0-0

Torna a imporsi la logica nel gruppo D, sia detto senza ironia:la Serbia (con Vidić che imita Kuzmanović) batte la Germania (nella quale i nove mediocri si sono imposti ai, già menzionati, due promettenti).
Stati Uniti, Slovenia e l'arbitro confezionano un emozionante due a due.
La sapienza calcistica e il buon gusto di Capello permettono all'Inghilterra di strappare un pareggio a una superiore Algeria.

Vuelve a imponerse la lógica en el grupo D, dicho sea sin ironía: Serbia (con Vidić imitando a Kuzmanović) vence a Alemania (donde los nueves mediocres pudieron con los, ya mentados, dos prometedores).
Estados Unidos, Eslovenia y el arbitro confeccionan un emocionante empate a dos.
La sabiduría futbolística y el buen gusto de Capello permiten que Inglaterra arañe un empate a una superior Argelia.

giovedì 17 giugno 2010

Mundial 2010: settima giornata

Argentina - Corea del Sud 4-1
Grecia - Nigeria 2-1
Francia - Messico 0-2

In generale, in questo secondo turno, le partite sembrano più brillanti: la paura del debutto è passata.
Higuaín, se è solo soletto, a due metri dalla linea di porta, dovendo solo spingerla dentro, può risultare pericoloso, quasi sempre (chiedere a Tiago Mendes). Corea del Sud se n'è accorta tre volte. Esordio con assist per il Kun.
Primi gol e logicamente, come direbbero all'unisono Socrate e Sokratis (Papastathopoulos),prima vittoria per la Grecia in un Mundial.
Domenech y Aguirre hanno dimostrato che la Francia sa perdere anche senza Gourcuff.

En general, en esta segunda ronda, los partidos parecen más brillantes: el miedo al debut se ha quedado atrás.
Higuaín, si está solíto, a dos metros de la linea de portería, teniendo solo que empujarla, puede llegar a ser peligroso, casi siempre (pregunten a Tiago Mendes). Corea de Sur se dio cuenta tres veces. Estreno con asistencia para el Kun.
Primeros goles y lógicamente, como dirían al unisono Sócrates y Sokratis (Papastathopoulos), primera victoria para Grecia en un Mundial.
Domenech y Aguirre han demostrado que el equipo francés sabe perder también sin Gourcuff.

Mundial 2010 - Giocatore Pelato del Giorno: Danny Shittu


Daniel Olusola Shittu
Lagos, 2 settembre 1980
Nigeria, difensore

mercoledì 16 giugno 2010

Django Reinhardt - J'attendrai Swing 1939

Mundial 2010: sesta giornata

Honduras - Cile 0-1
Spagna - Svizzera 0-1
Sudafrica - Uruguay 0-3

Se ve la mano, buena, del pingüino Bielsa en el juego de Chile.
España paga los nervios del debut y el 6-0, contra Polonia, del ultimo amistoso antes del Mundial.
Diego Forlán obra milagros para Uruguay: el arbitro pita el final justo cuando Cachavacha se disponía a devolver la vista a un ciego, probablemente madridista.

Mundial 2010 - Giocatore pelato del Giorno: Humberto Suazo


Humberto Andrés Suazo Pontivo
San Antonio, 10 maggio 1981
Cile, attaccante

martedì 15 giugno 2010

Mundial 2010: quinta giornata

Nuova Zelanda - Slovacchia 1-1
Costa d'Avorio - Portogallo 0-0
Brasile - Corea del Nord

Storico punto per la Nuova Zelanda.
Finisce in pareggio la sfida fra due dei peggiori allenatori del mondiale, SvenGo e Queiroz.
Dunga, il doppio mediano acefalo (Felipe Melo & Gilberto Silva), la astensione di Kaka (in fase DelPiero acuta) e la abnegazione dei nord coreani ritardano la vittoria del Brasile.

Mundial 2010 - Giocatore pelato del Giorno: Simon Elliott


Simon John Elliott
Wellington, 10 giugno 1974
Nuova Zelanda, centrocampista

lunedì 14 giugno 2010

Mundial 2010: quarta giornata

Olanda - Danimarca 2-0
Giappone - Camerun 1-0
Italia - Paraguay 1-1

L'Olanda rispetta il pronostico, il Camerun, no.
L'Italia si presenta con molta buona volontà e poca brillantezza; Justo Villar, prima molto male e poi bene. Manca qualità in attacco, ma per questo problema non esiste soluzione attualmente. Pepe generoso ma poco lucido, Camoranesi non è riuscito nell' intento di farsi espellere come al solito. Buffon comincia ad infortunarsi come un vecchio. (Mi aspettavo una sconfitta)

Mundial 2010 - Giocatore pelato del Giorno: Geremi


Geremi Sorele Njitap Fotso
Bafoussam, 20 dicembre 1978
difensore-centrocampista, Camerun

domenica 13 giugno 2010

Mundial 2010: terza giornata

Algeria - Slovenia 0-1
Serbia - Ghana 0-1
Germania - Australia 4-0

Un altro errore di un portiere biondo (questa volta ossigenato),la Slovenia ringrazia.
La sfida fra allenatori serbi premia quello sconosciuto; Kuzmanovic non è né biondo né portiere, ma il suo errore è clamoroso ugualmente. Dalla compagine balcanica ci si aspetterebbe qualcosa di meglio.
Due giovani promettenti (Özil e Müller) e nove mediocri tedeschi stroncano un'Australia lontana parente di quella del 2006.

Charlie Christian - Live (1940)


Charlie Christian (guitar);
Don Byas (tenor saxophone);
Dizzy Gillespie, Joe Guy (trumpet);
Thelonious Monk, Kenny Kersey (piano);
Nixk Finton (bass);
Kenny Clarke (drums)

Mundial 2010 - Giocatore Pelato del Giorno: Mark Bresciano



Mark Bresciano
Melbourne 11 febbraio 1980
Australia, Centrocampista

sabato 12 giugno 2010

Mundial 2010: seconda giornata

Corea del Sud - Grecia 2-0
Argentina - Nigeria 1-0
Inghilterra - Stati Uniti 1-1

Per la Grecia il calcio avrebbe dovuto finire con l'Euro 2004, anche in questo mondiale si prevedono tre sconfitte.
Higuaín, ha bisogno di sei palle gol...per essere sostituito. Maradona in giacca e cravatta fa un certo effetto, credo ne abbiano risentito anche i difensori argentini.
Capello, che è riuscito a risolvere brillantemente l'annoso problema inglese del portiere, vice titoli solo quando ha la squadra più forte: dimissioni!

Mundial 2010 - Giocatore Pelato del Giorno: Tim Howard


Tim Howard
North Brunswick, 3 giugno 1979
Stati Uniti, portiere

venerdì 11 giugno 2010

Mundial 2010: prima giornata

Sud Africa - Messico 1-1
Uruguay - Francia 0-0

Oggi abbiamo visto quattro squadre che non vinceranno il mondiale.
Guille Franco non segna mai.
Gourcuff funziona solo nel Bordeaux.

Mundial 2010 - Giocatore Pelato del Giorno: Matthew Booth


Matthew Paul Booth
Fish Hoek, 14 marzo 1977
Sudafrica, difensore centrale

sabato 5 giugno 2010

Francesca Schiavone al Roland Garros



Vince Francesca Schiavone col suo rovescio ad una mano!
-il tennis italiano può tornare a dormire per i prossimi trentacinque anni-