martedì 28 settembre 2010

Equipe 84 - 29 Settembre (Mogol / Battisti)


Seduto in quel caffè
io non pensavo a te....
Guardavo il mondo che
girava intorno a me...
Poi d'improvviso lei sorrise
e ancora prima di capire

(Questa canzone esaurì le scorte di rime in "e" della lingua italiana).

Ma passiamo pure ad un argomento più spassoso:

Oggi 29 settembre è il compleanno del raggiante “líder máximo” della repubblica centro mediterranea, evviva!
Per festeggiare l’evento Silvio nostro ha deciso di tenere un allegro discorso in parlamento. Un gioioso passaggio chiave per la prosecuzione della legislatura, infatti sarà seguito da un felice voto di fiducia, necessario per verificare, dopo la rottura con noioso Fini, l’esistenza in vita della spensierata maggioranza.
È di poche ore or sono la notizia dell’avvenuto passaggio di sette esultanti deputati dalla tediosa opposizione alla già menzionata gaudiosa maggioranza. Evidentemente non volevano perdersi la festa per la ricorrenza ed, inoltre, è importante evitare sorprese in questo cruciale e gaio snodo.
Solo sette giorni fa il giocoso centro-destra aveva salvato la testa dell’ex sottosegretario Nicola Cosentino, potentissimo e ilare politico campano accusato di essere in rapporti con la mai triste camorra: bastava gioiosamente impedire alla grigia magistratura di utilizzare le tristi intercettazioni ambientali in suo possesso, è stato fatto (la famiglia di Giancarlo Siani sentitamente ringrazia per la provvida scelta di tempo).
Potrà cosi proseguire la entusiasmante opera di Berlusconi, forse non avrà cambiato la faccia del paese, ma quella di Noemi Letizia sì:

Hoy 29 de septiembre es el cumpleaños del jubiloso “líder máximo” de la república centro-mediterránea, ¡viva!
Para festejar el evento Sílvio nuestro decidió dar un alegre discurso en el parlamento.
Un jocoso pasaje crucial para la prosecución de la legislatura, de hecho será seguido por un feliz voto de confianza, necesario para averiguar, tras la ruptura con el aburrido Fini, la existencia en vida de la risueña mayoría.
Hace pocas horas llegó la noticia de la mudanza de siete exultantes diputados desde la pesada minoría hacia la ya mentada gozosa mayoría. Evidentemente no querían perderse la fiesta por la celebración y, además, es importante evitar todo tipo de sorpresas en este decisivo y dichoso acontecimiento. Solamente la semana pasada el centro-derecha había salvado la cabeza del ex subsecretario Nicola Cosentino, potentísimo y divertido político de Campania acusado de tener relaciones estrechas con la nunca triste Camorra: bastaba con alegremente vetar a la aciaga fiscalía el empleo de las mustias grabaciones ambientales en su poder, se hizo (la familia de Giancarlo Siani agradece de todo corazón la elección de los tiempos).
Podrá, de esta forma, seguir el entusiasmante trabajo de Berlusconi, puede que no haya cambiado la cara del país, pero la de Noemi Letizia sí.

giovedì 16 settembre 2010