lunedì 1 novembre 2010

Ernesto Galli della Loggia s'è desto?

All'improvviso, Ernesto Galli della Loggia ha deciso di svegliarsi, con solo diciassette anni di ritardo. Quasi svegliarsi, diciamo, non è il caso di esagerare. Nel suo articolo odierno, sul Corriere, chiede una una presa di coscienza e una sterzata agli esponenti del PDL. Come se parlasse di un partito vero e non un semplice insieme di zelanti servitori del capo. Qualcuno gli chiederà mai conto di questa prolungata cecità volontaria? Una volta caduto mister B, sarà tra quelli che dichiareranno di essere stati critici fin dall'inizio?

Nessun commento: